Piazzetta Simone Martini, 4 – 50026 San Casciano V.P. (Firenze)

Domenica 14 novembre 2021 al voto per rinnovare il Magistrato e i Probiviri

Rinnovo cariche sociali

Domenica 14 novembre 2021 si vota per rinnovare le cariche sociali

Rinnovo delle cariche sociali
Rinnovo delle cariche sociali

Domenica 14 novembre 2021, Misericordia di San Casciano in Val di Pesa, Firenze, al voto per rinnovare il Magistrato e i Probiviri
Si vota dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19:30 presso la sede della Misericordia in Piazzetta Simone Martini, 4.

Domenica 14 novembre 2021, i Confratelli, le Consorelle e i Soci dell’Arciconfraternita della Misericordia di San Casciano in Val di Pesa, sono convocati in assemblea straordinaria presso la sede dell’Arciconfraternita in Piazzetta Simone Martini 4, dove si terranno le elezioni per il rinnovo delle cariche del Magistrato e del Collegio dei Probiviri, valevoli per il triennio 2021-2024.

Il Magistrato è l’organo di governo dell’Arciconfraternita e viene eletto dall’Assemblea. È composto dagli undici Confratelli che avranno ottenuto più voti nelle elezioni di domenica. Partecipa alle riunioni del Magistrato anche il Correttore con voto deliberativo. Nella prima riunione di insediamento del Magistrato, con il voto interno degli undici membri, si provvede alla nomina del Governatore, del Vicegovernatore, del Segretario e dell’Amministratore nonché a ogni altra nomina che si renda necessaria.

Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri eletti; essi si occupano di regolare i rapporti tra il Magistrato ed i Fratelli dell’Arciconfraternita, e si fanno carico dei compiti del Magistrato qualora venisse meno l’impegno dello stesso.

Una grande storia quella della Misericordia che nell’anno 1631 sorse in San Casciano Val di Pesa come congregazione religiosa con lo scopo principale di assistere gli infermi e di seppellire morti e che prese il nome di San Francesco Saverio. Tanto tempo è passato da allora ma oggi più che mai i servizi della Misericordia sono rivolti a chi ha bisogno e sono davvero tanti: dalle ambulanze di emergenza con medico a bordo al Punto di Primo Soccorso presso la sede di piazzetta Simone Martini dove si trova anche la guardia medica.
Dai servizi ordinari (come l’accompagnamento per dialisi, terapie, visite ospedaliere), ai servizi poliambulatoriali con servizi di assistenza medico specialistica presso gli ambulatori di Viale Corsini.
La Misericordia dispone, presso i locali di via Grandi 1, anche dell’Unità Operativa della Protezione Civile che fronteggia le emergenze sul territorio e non solo: fornisce infatti i primi aiuti, anche dal punto di vista logistico, in caso di calamità. Inoltre, con il Gruppo Fratres, la Misericordia promuove anche la donazione del sangue sul territorio comunale.
Il seggio di domenica prossima, 14 novembre, osserverà il seguente orario: dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:30.
Le operazioni di voto si svolgeranno nel seguente modo: le elezioni si terranno in Chiesa dove sarà consegnata una scheda al momento della votazione. Si voterà apponendo un segno sulla casella che precede il nome del candidato.
Per il Magistrato si possono selezionare un massimo di otto nomi e per i Probiviri un massimo di due nomi. Inoltre, rispettando sempre il numero massimo di voti che si possono dare. Ogni votante, inoltre, potrà esprimere la propria preferenza sulla riga in basso per le Consorelle e i Confratelli che non siano citati nell’elenco dei candidati in lista.
Potranno partecipare al voto tutti coloro che sono iscritti all’Arciconfraternita da almeno sei mesi.
I Soci non in regola con il pagamento della quota sociale che desidereranno votare, potranno regolarizzare la propria posizione il giorno stesso delle elezioni. Ogni votante potrà portare con sé una sola delega, come già indicato e specificato negli appositi avvisi affissi nei luoghi di comunicazione dell’Associazione da 30 giorni come da Statuto.
Per qualsiasi chiarimento è possibile contattare il numero telefonico 055 8229503. “La Commissione Elettorale – dicono alla Misericordia – invita tutti a partecipare attivamente al voto! Iddio ve ne renda merito!”.