Cacciatore si sente male nei boschi: intervento-impresa della Misericordia

InternoAmbulanza

Impresa non facile per l’equipaggio della Misericordia di San Casciano, con medico e volontari a bordo, che nelle prime ore di domenica 1 novembre è intervenuto nel bosco di Poggio Valicaia, sul confine tra la frazione de La Romola e il comune di Scandicci, per soccorrere un cacciatore di 75 anni colpito da un serio malore.

Ad attendere l’arrivo dei soccorsi sulla strada che da Chiesanuova sale verso la Romola sono stati alcuni amici dell’uomo, che hanno così accompagnato medico e volontari a piedi con la borsa dei medicinali e l’asse spinale nel bosco.

Nel frattempo, l’ambulanza è riuscita per vie traverse a portarsi il più possibile vicina ai margini del bosco.

L’uomo era praticamente incosciente, ed è stato difficile stabilire l’ora esatta in cui è stato colpito dal malore, essendosi posizionato in un posto da solo in attesa del passaggio della selvaggina.

Sono stati i suoi compagni a trovarlo esanime e a chiamare i soccorsi. Stabilizzato, l’uomo è stato portato per un sentiero pieno d’insidie fino all’ambulanza.

Una volta sul mezzo la corsa verso l’ospedale di Torregalli, dove il paziente è stato ricoverato.

Articolo tratto da Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *